una relazione extraconiugale


lezioni e ripetizioni di tedesco online
PROJEKT DEUTSCH
Impara il tedesco online!
corsi, lezioni singole e ripetizioni di lingua tedesca
online
con insegnanti madrelingua
lezioni individuali da 20 Euro/ora

Forum al Femminile Forum al Femminile coppia & infedeltà una relazione extraconiugale

  • Questo topic ha 73 risposte, 37 partecipanti ed è stato aggiornato l'ultima volta 8 anni, 6 mesi fa da z80.
Stai visualizzando 74 post - dal 1 a 74 (di 74 totali)
  • Autore
    Post
  • #17185

    Ciao, sono una donna sposata di 36 anni, abbiamo due figlie (6 e 3 anni). Da quasi un anno ho una relazione extraconiugale con un collega di lavoro.
    Non credo che il mio matrimonio sia veramente in una crisi, io e mio marito quasi non litighiamo mai ma credo di poter dire che un grande amore tra di noi non c’è più.
    Non credo che mio marito abbia una relazione con qualche donna, almeno non ho nessun indizio in tal senso. Sinceramente, io in questa relazione extraconiugale sto benissimo.
    Lui è più di un amico per me, parliamo di tutto, scherziamo, ci vogliamo tanto bene e, da quasi subito, facciamo anche sesso e devo dire che mi sono mai pentita, ho mai avuto rimorsi.
    Ma, chiedo a voi, tutto questo è normale? Credo proprio di no! Non sono disperata, non credo di soffrire ma sono stufa di continuare questa relazione nella clandestinità.
    Nello stesso tempo non voglio far male a mio marito, né tanto meno alle mie figlie che amo tantissimo. Che faccio? Glielo dico rischiando la rottura del matrimonio e della famiglia? Continuo la relazione extraconiugale clandestinamente?
    Rompere con il collega mi scoccia, sinceramente. Quali sono le vostre esperienze, cose ne pensate?



    #18122

    Secondo me stai facendo benissimo avere questa relazione. In fondo, se sei felice, perché no? Perché astenersi dal stare bene? Perché stroncare il proprio fabbisogno di coccole e amore?? E poi, prima o poi dovrai affrontare la situazione con tuo marito. Prima lo fai, meglio è a mio avviso. Le bimbe sono ancora piccine, da grandi capiranno. Non farti troppi problemi al riguardo, intanto per fare una buona mamma devi essere felice prima di tutto tu stessa!
    Coraggio + grande bacione da Elisa, divorziata e felice 8-)

    #18123

    @elisa70 wrote:

    Secondo me stai facendo benissimo avere questa relazione. In fondo, se sei felice, perché no? Perché astenersi dal stare bene? Perché stroncare il proprio fabbisogno di coccole e amore?? E poi, prima o poi dovrai affrontare la situazione con tuo marito. Prima lo fai, meglio è a mio avviso. Le bimbe sono ancora piccine, da grandi capiranno. Non farti troppi problemi al riguardo, intanto per fare una buona mamma devi essere felice prima di tutto tu stessa!
    Coraggio + grande bacione da Elisa, divorziata e felice 8-)

    Ooups, ma è veramente il caso far precipitare una famiglia??? Tutti i tentativi di salvataggio sono stati intrapresi? Francesca, hai cercato di parlare con tuo marito? Guarda, non credo che la rottura della loro famiglia sarà presa alla leggera dalle bimbe! Elisa, scusami se ho capito male i tuoi suggerimenti! Un grande abbraccio a voi due, soni ;)

    #18124

    Ciao! Vi ringrazio del vostro intervento! Per ora non me la sento di parlarne con mio marito, anche perché non sono veramente sicura di quello che voglio io e di quello che sarà possibile dopo. Il mio amico se la sentirà di iniziare una nuova vita con me e (!) con le mie figlie? Le bimbe potranno accettare lui??? Sono tante le incognite che mi trattengono di mettere in moto qualcosa per cambiare la situazione attuale … . Sono però certa che qualche cosa dovrà succedere, perché continuare così non mi va neanche.
    Certamente, prima di decidermi per una rottura parlerò con mio marito! Anche se ci sarà probabilmente nulla da “negoziare”. Ma forse si potrà trovare una situazione che sia accettabile per tutti… bacioni e grazie ancora, Francesca

    #18125

    @elisa70 wrote:

    Secondo me stai facendo benissimo avere questa relazione. In fondo, se sei felice, perché no? Perché astenersi dal stare bene? Perché stroncare il proprio fabbisogno di coccole e amore?? E poi, prima o poi dovrai affrontare la situazione con tuo marito. Prima lo fai, meglio è a mio avviso. Le bimbe sono ancora piccine, da grandi capiranno. Non farti troppi problemi al riguardo, intanto per fare una buona mamma devi essere felice prima di tutto tu stessa!
    Coraggio + grande bacione da Elisa, divorziata e felice 8-)

    Sono d’accordo con Elisa, la vita è talmente breve che alla propria felicità va dato l’assoluta precedenza!!! Una relazione infelice è semplicemente una relazione da finire! Al marito che interessa avere una moglie che è felice solo con un altro? Certo, la presenza di bambini complica la soluzione del problema, ma le esperienze dell’umanità al riguardo sono ormai tante, e le soluzioni che sono anche nell’interesse del bambino ci sono!
    I problemi esistono per essere risolti … con coraggio e decisione! Abbracci, Katrina :twisted:

    #18126

    Ankio la penso kome te, Katrina! Stufa di soffrire x i maski! Godiamoceli invece! ;) Cate

    #18127

    Ciao Francesca,
    sono in una situazione simile alla tua con la differenza notevole che IO invece soffro. Soffro un casino. Ho una figlia di 6 anni. Non ho le forze per la separazione.
    E’ passato più di un mese dal tuo post. E’ cambiato qualcosa nella tua vita?
    Come fai a non soffrire in una situazione come questa???

    #18128

    Ciao Giovanna,
    è successo ben poco, solo è chiaro che se lasciassi mio marito dovrei vivere da sola con le mie figlie. Il mio amico non se la sente di convivere con noi. Capisco lui, ma mi capirai che IO non me la sento di vivere da sola con le bambine! Non soffro ma non è neanche una situazione facile. Lasciando mio marito mi metterei però in una situazione ancora meno facile!! Capisci?
    Da quando hai la relazione con l’altro? Non ami più tuo marito? Fammi sapere un po’ di più!
    Un abbraccio, Francesca

    #18129

    @elisa70 wrote:

    Le bimbe sono ancora piccine, da grandi capiranno.

    Da adulti forse…
    @Francesca wrote:

    e le soluzioni che sono anche nell’interesse del bambino ci sono!

    Ah sì? Quali?
    un bel pasticcio comunque in cui siamo …

    #18130
    sandra
      • in relazione aperta
      • anno di nascita: 1976

      Non soffro ma non è neanche una situazione facile.

      Come fai a non soffrire Francesca? Vivi con un uomo che non ami più!! Non è soffocante??

      #18131

      Concordo con te Sandra. E’ peccato bruciare la vita per stare con un partner che non si ama più. Giovanna, ricordati che la vita è soltanto tua e se non la vuoi buttare, certe decisioni le dovrai fare. Rinascerai, magari non subito, ma rinascerai e non ti pentirai. Importante che non lasci tuo marito per un altro uomo ma PER TE STESSA! Non avere paura della libertà!!!! djtdtyi

      #18132
      fe

        Ricordatevi però che la separazione dei genitori per i bambini è sempre una grande sofferenza! Auguri, Fe

        #18133
        z80

          Ciao Francesca,
          da marito tradito ti posso dire che se gli dici che vai a letto con un altro non credo che, nel caso volessi ritornare indietro, le cose ritorneranno come prima.
          Innanzitutto non gli devi dire nulla se non sei sicura al 1000%.
          Per essere sicura devi porti e risponderti a qualche semplice domanda.

          1°) Perchè quel ‘verme’ del tuo collega non ti dice di lasciare la famiglia e di prenderti l’impegno di iniziare una vita con lui?

          2°) Se con tuo marito le cose non vanno, hai provato a chiederti il perchè?

          3°) Hai provato a risolvere i problemi con tuo marito?

          4°) Dato che l’erba del vicino è sempre più verde… Hai pensato come sarà la vita con il tuo amichetto rovina famiglie, quando gli stirerai e laverai le mutande?
          O quando ritornerà a casa dal lavoro ed inizierà a rompere con le cose che gli sono successe con i colleghi?
          Credi che sarà sempre lo stesso uomo di ora che si porta a letto la collega sposata che non lascia la famiglia per non far del male ai figli?

          5°) Con tuo marito hai costruito una famiglia, messo al mondo 2 figlie e preso un impegno, questa cosa secondo te vale meno che una scappatella con uno che vedi solo per il tempo di stare un po insieme?

          6°) Ne avrei ancora ma bastano queste di domande.. mi stanno già girando le scatole….

          Non so ,vedi tu… io mia moglie non riesco più a vederla anche se mi ha detto ‘ti voglio bene, mi dispiace’… ma va.. ci potevi pensare prima, qualsiasi fosse stato il problema, invece di andartene a letto con un altro me ne potevi parlare, io c’ero e ci sono stato anche dopo aver saputo del suo tradimento, ma a tutto c’è un limite…
          Risultato? un bimbo piccolo che non dorme la notte perchè o non c’è mamma o non c’è papà a letto con lui…

          #18134

          Ciao z80,
          Grazie del tuo contributo su questo forum!
          Credi che sia impossibile un perdono da parte tua? Forse, perdonando, compieresti un atto d’amore verso il vostro bambino.
          Certo, non è facile, ma se tua moglie si pentisse davvero potrebbe essere una via d’uscita da questo pasticcio…
          Un abbraccio, soni

          #18135

          quante domande!!
          Ma, caro z80, ti sei mai chiesto perché tua moglie è andata con un altro?
          Non sarà forse perché non ha più trovato l’amore verso di te? E come mai? Tu cosa hai fatto per tenerla innamorata di te?
          Ricordati che una donna va riconquistata ogni giorno! Se non lo fai tu lo fa qualcun altro…
          E scusa, perché si deve mettere obbligatoriamente con qualcuno stirandogli le mutande???
          Certo, sarebbe stato meglio chiarire le cose con te prima di andare con un altro ma non sempre il dialogo è possibile con voi maschi-mariti ..

          #18136
          z80

            Rebecca le cose che mi dici le ho pensate a lungo,
            non a caso all’inizio era il modo in cui cercavo di dare una spiegazione alla cosa,
            però una cosa la devo dire, le stesse cose che voi femminucce additate a noi maschietti in realtà le potrei fare mie e come me molti altri… Non ti sto a raccontare i fatti che non te ne possono sicuramente fregar di meno, ma alla fine lo sbaglio lo fa chi tradisce, punto e basta!!!

            Nel caso di qs forum ti posso dire che, per quanto riguard la Frncesca, proviamo a chiedele se lei ha fatto qualcosa per tenere vivo il rapporto con il marito, cosa ha fatto per riconquistarlo, per farlo sentir bene.. probabilmente nulla, e lo stesso il marito.

            Tu probabilmente o non sei fidanzata/sposata o lo sei da poco vero?

            Sai alla fine qual’è il problema? che chi tradisce non fa altro che trovare la strada più sempice e gustosa per non guardare in
            faccia al vero problema, che in fin dei conti è un problema perchè a scuola, a casa in tv e dove ti pare, nessuno ti dice come risolverli…

            Alla fine ti ripeto, il vero vigliacco e colpevole quando ci sono situazioni del genere è solamente il traditore.

            Ciao Rebecca…
            Sergio uip

            ps.
            Grazie Soni, sto facendo un cambiamento a 180 gradi per riconquistarla, in fondo la vedo come se dovessi conquistare una ragazza che non conosco, ed è pure una bella gnocca tyjyu …

            #18137

            @z80 wrote:

            a scuola, a casa in tv e dove ti pare, nessuno ti dice come risolverli…

            Concordo, vista la portata di questo problema e dei problemi coniugali in generale, il loro trattamento nella società e specie nei media e nella scuola è completamente inadeguato, addirittura mancante o ridotto a casi di gossip.

            il vero vigliacco e colpevole quando ci sono situazioni del genere è solamente il traditore.

            Non riesco a convincermi di questa semplificazione… Sorry!

            sto facendo un cambiamento a 180 gradi per riconquistarla, in fondo la vedo come se dovessi conquistare una ragazza che non conosco, ed è pure una bella gnocca

            Wow, complimenti & auguri!

            Fabrizio

            #18138

            @z80 wrote:

            Grazie Soni, sto facendo un cambiamento a 180 gradi per riconquistarla, in fondo la vedo come se dovessi conquistare una ragazza che non conosco, ed è pure una bella gnocca tyjyu …

            Fa piacere sentire! Si vede che sei veramente innamorato! Avrai sofferto tanto. Speriamo che lei apprezzi e che la vostra famiglia sarà nuovamente unita! yuk
            Un abbraccio + auguri,
            Soni

            P.S.: Facci sapere!

            #18139

            Sergio, non farlo pesare a tua moglie, sennò è finto fra di voi, di questo puoi essere certo!
            Ogni restrizione della libertà si vendica!! r67o757809
            Non sposatevi, ragazze! tgjd

            #18140
            z80

              Mi sa che la battaglia è persa!!! ytyuti

              #18141

              @z80 wrote:

              Mi sa che la battaglia è persa!!! ytyuti

              Mi dispiace sentirlo! Speriamo che troviate un accordo per il bene di vostro figlio! Il bimbo ha bisogno della madre e del padre!
              un abbraccio e tanto coraggio, soni

              #18142
              z80

                Mercoledì avvocato…. |boh|

                #18143
                sandra
                  • in relazione aperta
                  • anno di nascita: 1976

                  Fate veloce però… Come mai? Guarda che in alcune città non occorre l’avvocato. Potete fare una separazione consensuale e risparmiare tanti soldi! Io ci sto pensando …

                  #18144
                  fe

                    Francesca, ti vedo attiva sul forum. Come è andata a finire questa storia o non è cambiato niente? Sono curiosa.. :roll:

                    #18145

                    Ciao! Ci siamo lasciati, è in corso la separazione. Crediamo che sia la cosa migliore per tutti.
                    Effettivamente non aveva nessun senso continuare così. Con il collega ci siamo lasciati, ora sono single (per modo di dire) e mi va bene così. Certo non è facile, ci sono le bambine. Ancora viviamo sotto lo stesso tetto, nella stessa abitazione, siamo in ricerca di una soluzione. Mio marito l’ha preso abbastanza bene per fortuna, dubbitava da tempo, dice. Non è stato facile arrivare alla decisione di separarsi ma ora sto decisamente meglio. Per ora, ma sono fiduciosa …
                    Un abbraccio, Franci

                    #18146

                    Hai fatto benissimo, Franci! Forza, un bacione
                    Becky yuk

                    #18147

                    francesca, hai lasciato tuo marito e pure il tuo amante.
                    questa è la dimostrazione che non si lascia mai una persona per un’altra (nel tuo caso il marito per l’amante).
                    il tuo matrimonio era in crisi e facevate finta di stare bene.
                    il tuo amante ti ha aperto gli occhi.

                    #18148

                    Ciao.
                    Se tieni alla famiglia e a tuo marito dovresti mangiare pane e cicoria e rompere con il tuo collega.
                    Quando ci sono figli piccoli di mezzo la persona passa in secondo piano (mio parere persoale) e i figli vanno tutelati.
                    Da bambino ho vissuto una separazione e ti garantisco che ancora oggi a 43 anni mi porto i segni addosso.
                    Ciao.

                    #18149

                    Eh già, per i bambini una separazione mal gestita rappresenterà sicuramente un trauma per tutta la loro vita. Va trovato un compromesso che è espressione di un equilibrio tra il giusto bisogno di libertà del genitore e il bisogno del bambino di crescere in un intorno tranquillo, affettuoso e rassicurante. Secondo me è sempre possibile trovare questo compromesso ma di fatto quasi mai ci si arriva a causa delle posizioni agguerrite dei coniugi. Spessissimo, mi sembra di osservare, è colpa del perbenismo e del possessivismo dei maschi se non si trova una soluzione ragionevole e accettabile per tutti…

                    #18150

                    Secondo me se non ami più tuo marito è inutile continuare la relazione. Cmq prima di prendere qualsiasi decisione valuta bene pro e contro, cosa perdi e cosa acquisti. A mio parere i figli percepiscono che i genitori non si vogliono più bene e piuttosto di vederli litigare tutti i giorni preferiscono una separazione. Quanto brutto è arrivare a casa la sera, stanchi dal lavoro e trovarsi a dover passare la serata con quella persona che proprio non vorresti piu? e magari pensare a quanto bene stavi un’ora prima con il tuo amante? |boh|

                    #18151

                    Ciao a tutti,
                    il problema nella decisione e’ quando non sei arrivato al punto di litigare ogni sera ma quando semplicemente ti senti che la relazione coniugale si e’ “svuotata”, non ti senti piu’ “complice” di tuo marito/moglie e nel frattempo si e’ infilata nel mezzo una persona che ha reso la breccia piu’ grande di quanto gia’ non fosse

                    #18152

                    Ciao, premetto che sono arrivato a questo forum per caso seguendo un collegamento su internet.. ma ho letto….
                    E sinceramente vorrei dire la mia…
                    Mi sento di condannare senza mezzi termini questa tua relazione extraconiugale, ti è mai venuto in mente che forse tuo marito pur essendo:

                    pantofolaio,
                    senza molto dialogo,
                    senza una più grande dimostrazione di amore (che poi non è detto che non ci sia a suo modo..),

                    magari non ti ha mai tradito?
                    Sai cosa vuol dire sapere questa cosa dopo anni di matrimonio per un uomo che alla fine si è sempre comportato degnamente almeno sotto il profilo del rispetto personale?
                    Bhe, io ti prenderei a schiaffi te e quel porco e ti assicuro che ti lascerei i segni, cosi te lo ricordi poi si vedrà in tribunale..
                    non ti meriti nulla e spero che tuo marito scopra tutto e ti faccia fare una figura da barbona anche con le tue figlie, vergogna!
                    In questo caso lo lasci e poi fai quello che ti pare, troppo comodo mantenere il cagnolino che ti porta lo stipendio a casa e ti aiuta a badare le figlie mentre tu sei a farti scopare dal tuo collega, io sono un uomo e come me sono sicuro che sono la maggior parte di uomini che si comportano bene, e ti dico che tanto prima o poi esce fuori

                    #18153

                    Missà in questi casi è meglio lasciarsi invece di continuare a mentire. Sarà meglio per tutti…

                    #18154

                    piolo è stato molto drastico ma comprensibile, mirabella ha ragione… parlane, prendi la tua decisione e semmai lasciatevi. non c’è più nessun motivo valido a mantenere questa relazione in piedi.

                    #18158

                    Sono sconvolta da quello che ho letto qui. Come si può voler tradire una persona che si ama? Mi sembra che siamo nel mezzo di un degrado morale che ci vuole costringere a fare del male ad altri e a noi stessi nel nome di una cosiddetta autodeterminazione che altro non è che puro egoismo, ma neppure perché alla fine non serve nemmeno a chi tradisce e in fin dei conti tutti stanno peggio e basta…

                    #18156

                    Ma forse non è più amore? L’amore, quello coniugale per intendersi, si sa che spesso non dura per sempre. E sacrificarsi per tutta la vita pur di non distruggere il matrimonio non mi sembra veramente il caso …

                    #18157

                    Giusto, sacrificarsi per tutta la vita per un rapporto senza amore non ha senso. Certo, la decisione di separarsi non è facile da prendere, lo so bene. Ma spesso quella è proprio la decisione giusta da fare. Ci saranno dolori, ma in fin dei conti lo rifarei. Anche nel mio caso la crisi ha cominciato con un rapporto extraconiugale.

                    #18155

                    Salve,
                    sono capitato su questo forum mentre cercavo delle risposte alla mia situazione (e in fondo in fondo anche una relazione extraconiugale)
                    Sono spostato da 9 anni, due figli e una moglie che dice (a parole) di amarmi.
                    Io in fondo la amo e la trovo splendida. Finora non l’ho mai tradita e sono sicuro che non lo abbia mai fatto neanche lei.
                    Il problema è che dalla la nascita del secondo figlio (sono passati ormai più di quattro anni) la passione da parte sua è svanita completamente e io soffro come un cane, sia dal punto di vista puramente fisico, sia dal punto di vista affettivo.
                    Lei ormai è sempre gelida, non mi cerca mai e quando mi avvicino per cercare un po’ di intimità o per darle un bacio profondo mi respinge e io sto male, sia fisicamente per la mancanza di sesso, sia moralmente. Sono sempre nervoso e insoddisfatto, al punto che sto pensando di trovarmi un amante (non ho assolutamente intenzione di lasciarla perché non voglio staccarmi dai miei figli).
                    Prima della nascita dei figli la nostra intesa sessuale era perfetta. Tuttoggi non ho i problemi tipici di cui sono accusati molti uomini, sono quasi sempre riuscito ad essere in sintonia con lei, non l’ho mai lasciata “a metà”, ecc.
                    Premetto che sono un uomo piacente e per carattere sono molto affettuoso, la riempio costantemente di attenzioni, di baci, di complimenti, soprattutto quando mette un vestito nuovo o quando va dal parrucchiere, non la soffoco con comportamenti maschilisti ed è sempre libera di fare ciò che vuole. Ovviamente certe volte litighiamo, ma in maniera sempre estremamente civile.
                    Nonostante tutti i miei sforzi, lei è gelida. Non mostra affatto interesse nel sesso. Quando sono passate ormai 6, 7 o più settimane dall’ultima volta, vedendomi nervoso, si rende conto che deve ottemprare ai suoi doveri coniugali e si concede per una decina di minuti (di ghiaccio) nei quali mi fa raggiungere l’orgasmo, senza preliminari (che a me piacciono tanto) e senza rapporto completo. Poi subito dopo si alza e se ne va.
                    Quando provo a parlarle si questa situazione si instastidisce e mi risponde che è stanca, che cosa voglio da lei, che non capisco che è stanca, ecc.
                    Questa situazione mi sta facendo stare molto male. Sono un uomo molto focoso che avrebbe bisogno di ben altri ritmi. Sono ormai arrivato ad un punto di rottura. Sono sempre nervoso e insoddisatto. Ogni donna che mi passa davanti la guardo con sguardo quasi famelico. Sto pensando che trovare una relazione extraconiugale con una donna sposata, magari con problemi simili ai miei, mi possa aiutare a ritrovare il mio equilibrio.

                    #18159

                    @xstrong40 wrote:

                    Salve,
                    sono capitato su questo forum mentre cercavo delle risposte alla mia situazione (e in fondo in fondo anche una relazione extraconiugale)
                    Sono spostato da 9 anni, due figli e una moglie che dice (a parole) di amarmi.
                    Io in fondo la amo e la trovo splendida. Finora non l’ho mai tradita e sono sicuro che non lo abbia mai fatto neanche lei.
                    Il problema è che dalla la nascita del secondo figlio (sono passati ormai più di quattro anni) la passione da parte sua è svanita completamente e io soffro come un cane, sia dal punto di vista puramente fisico, sia dal punto di vista affettivo.
                    Lei ormai è sempre gelida, non mi cerca mai e quando mi avvicino per cercare un po’ di intimità o per darle un bacio profondo mi respinge e io sto male, sia fisicamente per la mancanza di sesso, sia moralmente. Sono sempre nervoso e insoddisfatto, al punto che sto pensando di trovarmi un amante (non ho assolutamente intenzione di lasciarla perché non voglio staccarmi dai miei figli).
                    Non la soffoco con comportamenti maschilisti ed è sempre libera di fare ciò che vuole. Ovviamente certe volte litighiamo, ma in maniera sempre estremamente civile.
                    Nonostante tutti i miei sforzi, lei è gelida. Non mostra affatto interesse nel sesso. Quando sono passate ormai 6, 7 o più settimane dall’ultima volta, vedendomi nervoso, si rende conto che deve ottemprare ai suoi doveri coniugali e si concede per una decina di minuti (di ghiaccio) nei quali mi fa raggiungere l’orgasmo, senza preliminari (che a me piacciono tanto) e senza rapporto completo. Poi subito dopo si alza e se ne va.
                    Quando provo a parlarle si questa situazione si instastidisce e mi risponde che è stanca, che cosa voglio da lei, che non capisco che è stanca, ecc.
                    Questa situazione mi sta facendo stare molto male. Sono un uomo molto focoso che avrebbe bisogno di ben altri ritmi. Sono ormai arrivato ad un punto di rottura. Sono sempre nervoso e insoddisatto.

                    Anch’io, da diverso tempo, mi trovo in una situazione simile a quella accennata da XSTRONG40 ma vado avanti, non senza fatica, per amore di nostra figlia che è ancora piccola. Non vorrei farla crescere senza la vicinanza del suo papà o comunque senza la tranquillità che dovrebbe rappresentare una famiglia.
                    A tutto ciò si è aggiunta una bella doccia fredda: qualche giorno fa, per caso, mi sono accorto che mia moglie ha avuto una storia con un altro che è andata avanti per circa tre anni.
                    Sono deluso, mi fidavo di lei e non pensavo assolutamente che mia moglie potesse tradirmi. Tradire la mia fiducia, la mia persona… Se fossi stato più attento al nostro rapporto forse avrei scoperto tutto ciò prima ma ripeto, mi sono fidato… questo è stato il mio errore! Sicuramente ho la mia parte di responsabilità ma non mi aspettavo di essere trattato in questo modo, scusate se sono ridondante…
                    Attualmente mia moglie è al mare con la bimba (e spero nessun altro…) quindi non sa che io so (scusate il gioco di parole). Domenica affronterò il discorso, coi dovuti modi, in quanto preferisco evitare queste chiacchiere per telefono. Chiederò spiegazioni, chiederò cosa c’è stato tra loro due, chiederò perchè mi ha nascosto la storia per tutto questo tempo e soprattutto chiederò se la storia è finita o se sta ancora andando avanti… In ultima istanza chiederò che intenzioni ha.
                    Ma a che pro tutte queste domande? Anche se mi dicesse che la storia è finita come farò a riabbracciarla? Come farò a condividere ancora la stessa casa, le stesse abitudini… lo stesso letto? Se non avessimo avuto questa bimba stupenda non vi nascondo che avrei approfittato di questi giorni per fare i bagagli e lasciare casa.
                    Donne, cosa ne pensate di questa storia? Che dovrei fare secondo voi? Sto malissimo… non vedo l’ora che arrivi domenica!

                    #18160

                    Ciao! Purtroppo sono cose che succedono, anche più spesso di quanto si vorrebbe credere. Tanti sono gli uomini e anche le donne in situazioni simili alla tua.
                    Credo che sia opportuna una pausa di riflessione andando un po’ a distanza tra di voi dopo che vi siete parlati. La
                    relazione risulterà probabilmente comunque compromessa, nel senso che non si potrà far finta di niente. Nella migliore delle ipotesi si potrà cominciare da capo, se dovranno riaffiorare dei sentimenti d’amore…
                    L’importante è ora di rimanere calmi!!! È successo quello che è successo, il danno è ormai fatto.
                    Cerca ora di concentrarsi su di te e sul tuo rapporto con tua figlia.
                    Meglio che non litighiate. Non sarà facile, si può perdonare ma non dimenticare…
                    In bocca al lupo per domenica! Non litigate!

                    #18161

                    i tradimenti sono una brutta cosa davvero, bisogna sempre avere il coraggio di essere sinceri anche quando può fare male all’altro, trovo

                    #18162

                    Ciao a tutti, ho finito di parlare adesso con mia moglie. Quando oggi pomeriggio ci siamo visti non ho neanche voluto abbracciarla per salutarla… Lei si è innervosita e mi ha fatto capire che si aspettava almeno un saluto. L’ho guardata negli occhi e le ho chiesto “devi dirmi qualcosa?”. Lei mi risponde “In che senso? Cosa dovrei dirti?”. E io rispondo “Chi è (il nome dell’amante che chiamaremo TARCISIO)?”. E lei “Tarcisio chi?”. Io “Tarcisio, il tuo amico…”. Lei “Non c’è nessun Tarcisio”. Io ho fatto silenzio poi ho detto “Allora se non c’è nessun Tarcisio si vede che mi hanno informato male”. Pochi istanti dopo dice “E’ una vecchia storia, già chiusa da tempo…” Erano le 17.15 e adesso sono le 02.25, in queste ore è saltato fuori che questa storia è iniziata nel 2003 ed è andata avanti fino al 2010… E io che pensavo fosse durata 3 anni?!?!?!? Ma quanto sono stato coglione?!?!??!?! Si sono incontrati più volte, hanno fatto sesso in casa, in macchina, in albergo…. alla faccia mia!!! Mia moglie ha continuato ad incontrarlo anche dopo la nascita di mia figlia……. Scusate ma è proprio una TR…IA!!!!!!!!!! E adesso lei dice che vuole vivere con me, che di quell’altro non gliene frega nulla, mi ha chiesto di scusarla e di perdonarla!!!!! Io mi sono tolto la fede, gliel’ho gettata addosso e le ho detto di dimenticarsi di avere un marito. Continuerò a stare a casa: se chiedessi il divorzio sarei cornuto e mazziato in quanto dovrei anche pagare il mantenimento e il mutuo, oltre a un nuovo affitto per me.
                    Non so cosa fare, cosa pensare, come vivere il resto dei miei giorni, non riesco a darmi pace….. E’ come se mi mancasse la terra sotto ai piedi….. scusate per lo sfogo!!!!!
                    Sto malissimo!!!!!!!!

                    #18163

                    Sì, dev’essere un periodo molto difficile per te. Sette anni sono tanti, non era certo una debolezza momentanea. Io proporrei di andare un po’ a distanza emotiva per un po’ di tempo. Ci vorranno mesi, forse più di un anno. Nel frattempo direi che hai tutto il diritto di sentirti libero. ‘Congelate’ il vostro matrimonio per il momento, dopo,
                    con più calma e dopo aver riflettuto per bene, quando sarai sicuro di quello che vuoi e su come sistemare il tuo futuro (anche riguardo a tua figlia) farai una decisione.
                    Vedrai, prima o poi il brutto tempo passerà e il sole tornerà a splendere! Ma ci vorrà un po’ di tempo …
                    un abbraccio hsbtju

                    #18164

                    Grazie Chiara, grazie del tuo supporto. Oggi va molto male, forse peggio degli altri giorni… non so perchè…. Quando sono con lei provo compassione in quanto piange e cerca di scusarsi in qualsiasi modo. In quei frangenti una vocina mi dice di perdonarla. Quando invece rimango da solo provo rabbia, odio e sentimenti di vendetta e la vocina mi dice di lasciare tutto e cominciare una nuova vita… Non so, forse è normale, forse no… sicuramente questo momento di stress non aiuta. Vorrei abbracciarla, consolarla e dire di non preoccuparsi, che io sono qui. Di contro vorrei prenderla a schiaffi, urlare tutta la rabbia che ho dentro, dirle le peggio cose….
                    Che situazione schifosa… :cry:
                    Un abbraccio a tutti e grazie per il vostro supporto…

                    #18165

                    Si ha un’altra volta la conferma che è meglio NON SPOSARSI!
                    Puoi sempre scappare in Brasile e farti una bella vita di là!

                    #18166

                    Vuol dire che in fondo è ancora innamorata di te e non ti vuole perdere. Ancora non è tutto perso. C’è speranza, dai! yuk

                    #18167

                    ciao scusa ma CON quale coraggio alla sera quando rientri a casa saluti tuo marito,è magari gli dici caro comè andata la giornata.Secondo me devi avere coraggio delle propie azzioni, ma evidentemente la situazione ti fà comodo chissà a parte invertite |lite| come la prenderesti una situazione del genere. |lite|

                    #18168

                    Scusate l’intrusione ma secondo me è sempre molto facile giudicare dal di fuori una coppia e non dico sempre,(perchè ci sono molte donne e uomini che tradiscono solo per il piacere di farlo),ma spesso quando c’è un tradimento la colpa è di tutti e due e non è vero che quando si tradisce è perchè non si ama più,anzi molte volte è quando ci sono delle lacune nel rapporto e ti accorgi che pur parlando italiano non riesci più a farti capire,ma lo ami ancora molto e ti senti impotente e fragile ed è allora ke se ti capita di trovare qualcuno che ti sta ad ascoltare e ti fa sentire un pò speciale,ti ci aggrappi con tutte le tue forze e questo ti aiuta a vivere una vita meno grigia e difficile,a sentire le difficoltà meno pesanti,a condurre la tua vita con un pò più di serenità e con questo non sto parlando solo di sesso,può essere semplicemente qualcuno che ti ascolta,che ti dedica un po’ di attenzione e se hai la sfortuna che sia nella tua stessa situazione,è possibile che si porti avanti questa situazione per tanto tanto tempo…

                    #18169

                    Tanto tanto tempo cara Roberta da diventare una “simbiosi” tra gli esseri umani. C’è un vizio di forma tra le persone che non riescono più ad essere ciò che erano…COMUNICARE! Parlarsi, ascoltarsi, e la peggiore delle malattie tra due persone che decidono di condividere le proprie vite è la “familiarità”. Questo crea equilibri/disequilibri pericolosi all’interno della coppia. Non si deve cadere nella trappola della famigliarità perché essa ci porterà ad assumere atteggiamenti scontati, banali, confondendo il nostro compagno con il fratello, cugino, sorella, mamma e papà.Il rapporto di coppia dovrebbe rimanere integro nella sua completezza, lo stare insieme è una scelta legata al “piacere” non al “bisogno” e poi diciamola tutta, L’AMORE E’ UNA COSA SEMPLICE, se è complicato dubitiamo uip

                    #18170

                    Assolutamente daccordo con te cara lancetta,ma se la persona che cade nella trappola della “familiarità” non sei tu?!…se ti accorgi che quando arrivano in casa non ti chiedono come stai ma cos’hai fatto per cena?…bè tante volte i loro piccoli gesti quotidiani,quando sono totalmente diversi dalle tue aspettative ti fanno pensare molto e qui scatta la trappola;se ne parli ti dicono che non ti capiscono e se tieni dentro,accumuli un giorno dopo l’altro e non hai il coraggio di mandare all’aria magari 20 anni di matrimonio con tutte le cose che in tutti quegli anni si sono costruite insieme…..cosa fai magari a 50 anni ricominci tutto daccapo?e poi non è detto che con tutte le sue mancanze tu non lo ami più,anzi soffri così tanto proprio per questo!Non so,non è facile,poi dipende da una persona ad un altra….io dico che accendere un fuoco non è difficile ma è fare in modo che non si spenga che ci va impegno,e non basta sedervisi vicino e guardarlo spegnersi per poi soffiare sulla brace adfgffdf

                    #18171

                    Il concetto di Familiarità passa proprio attraverso ad un nulla osta che non ti fa appunto chiedere “come sati?” anziché “che c’è per cena?”. Se non ci fosse appunto questo mal meccanismo di pensare che tutto è scontato e dovuto nella routine di tutti i santi giorni, il rapporto sarebbe più sano. Voglio precisare che una coppia SANA, vive nell’equilibrio del proprio “Uno”

                    #18172

                    E anche questo è vero,ma quante coppie” sane” conosci al mondo..?!o meglio quante hanno il coraggio di ammettere che qualcosa non funziona in quella vita a due apparentemente “serena”. |fear|Hai mai fatto caso quante famiglie del “Mulinobianco” ci sono in giro..! Alla fine chi si accolla tutte le colpe tra i due è sempre chi tradisce mentre l’altro risulta sempre la povera vittima senza colpe; ogni storia lunga o corta che sia è a sè e dovremmo farci tutti un esamino di coscienza quando ci succedono queste cosa,da qualsiasi parte della barricata ci si trovi,riconoscere le proprie colpe,prendersi le proprie responsabilità ed assumersi tutte le conseguenze |boh|

                    #18173

                    Va da se che quando si presenta il “Signor Tradimento” tra due persone, il fallimento è reciproco, non c’è dubbio. La difficoltà degli individui passa attraverso l’incapacità di estrapolare i propri sentimenti, il proprio essere irrazionale. Ci si barrica dietro comportamenti di protezione infantili che celano sicurezza materna. Certo che in questa società dove appunto gli individui si identificano attraverso la famiglia del MulinoBianco è difficile essere al di fuori di questo modello. Così tra MulinoBianco , l’aggressività e il successo, si è costruito una popolazione immatura e tutt’altro che equilibrata. Basta pensare il consumo massiccio di psicofarmaci, ansiolitici ecc ecc.. Manca secondo me, l’esatta consapevolezza delle cose, ciò che conta VERAMENTE e ciò che NO!
                    Lancetta

                    #18174

                    E allora a questo punto dimmi tu una cosa;è davvero giusto dire la verità ad ogni costo,buttare all’aria la vita di chi ti sta insieme e non solo,ma quella di tutte le persone che in qualche modo sono legate alla vostra inione(che possono essere tante)?é giusto distruggere la vita dei figli che non hanno nessune colpe e nascondersi dietro alla frase”quando sarà grande capirà” e barricarsi per difendersi dietro alla parola “sincerità” ? E poi chi ti assicura che capiranno davvero e non si porteranno dentro queste cose per tutta la vita,tanto anche se succede non te lo diranno mai,saranno sempre problemi loro,ma causati dai tuoi. |help| Chi è più ipocrita;chi si svuota il sacco per pulirsi la coscienza e lascia tutti nella merda più totale o chi si concede qualche attimo di abbandono giusto per non morire dentro e per colmare un pò di vuoto che c’è nella sua anima ed avere la forza di tirare avanti la barca con tutti i suoi abitanti cercando di portarli a terra incolumi da quello che potrebbe essere un disastro ?! fhur

                    #18176

                    Portare tutti salvi a terra da una barca che sta per naufragare non farà ti te un eroe neppure un martire. Esiste (grazie a Dio) il libero arbitrio e ed è giusto che questioni come queste possano prendere la strada che ogni uno di noi ritiene “giusta”. Certo che figlie e l’intero indotto non ha responsabilità di ciò che governa o avvelena una coppia. Personalmente, se non credo più nell’amore che mi ha indotto a fare scelte di vita, decade l’impegno e la forza che possa dare, ma questa è una caratteristica mia, tutto qua.

                    #18175

                    Ma infatti ognuno di noi ha le proprie caratteristiche,grazie al cielo,ed ognuno di noi è libero di fare ciò che reputa giusto,l’importante è essere convinti dei propri sentimenti ed è proprio in base a questi che nessuno ha il diritto di obbiettare su di essi e di giudicare le conseguenti scelte giuste o sbagliate…non esistono eroi come non esistono martiri….esistono solo persone che vivono,amano e sbagliano…io ho sbagliato davvero tanto nella mia vita ed ho pagato sempre di tasca mia ma tutto ciò che ho fatto,anche se sbagliando,l’ho fatto con il cuore :3

                    #18177

                    avete ragione, è bruttissimo stare con chi non si ama più , ma quando hai dei figli credo che anche la prospettiva cambi, nel senso che si sta insieme come una famiglia, c’è un’unione che nessun amante al mondo in poche ore ti può regalare. credo si dovrebbe riscoprire il senso di comunione che c’era una volta e riscoprirlo da famiglia, non solo da coppia.

                    #18178

                    secondo me però a volte non è detto che non si ami più,ma dopo un pò di tempo che si sta insieme,ci sono talmente tante cose che riempie la vita di due persone e tutte le cose che tanto ti piacevano del tuo partner vengono messe da parte pensando che siano ben altre le priorità e invece non è così………sono proprio le “carinerie”che ti mancano…ad una donna piace sentirsi desiderata dal proprio uomo,e non “facciamolo xchè ogni tanto si deve fare”!..ad un uomo piace essere sedotto dalla propria donna, e non “sbrigati che ho sonno” ,oppure”oggi no perchè ho mal di testa” |fear|

                    #18179

                    Io credo che una relazione extraconiugale non sia condannabile, anzi…..pero´ certamente non e´facile! Soprattutto se non si tratta di solo sesso, ma vengono coinvolti anche i sentimenti: ecco che allora la situazione si complica molto!!!!!

                    #18180

                    Infatti hai detto bene,quando entrano i sentimenti tutto diventa davvero difficile,ma a meno che tu non sia una persona superficiale e leggera ,con il passar del tempo è inevitabile e ci si trova coinvolti in un vortice dal quale non sai più come uscirne |boh| |boh|

                    #18181

                    @roberta9661 wrote:

                    Infatti hai detto bene,quando entrano i sentimenti tutto diventa davvero difficile,ma a meno che tu non sia una persona superficiale e leggera ,con il passar del tempo è inevitabile e ci si trova coinvolti in un vortice dal quale non sai più come uscirne |boh| |boh|

                    e se da una relazione extraconiugale arriva un figlio? e lui dopo averti dimostrato che avrebbe dato la vita x te, torna dalla moglie e dal figlio, dicendoti questo è un figlio biogolico? che si fa?

                    #18121

                    beh credo che sia una decisione davvero difficile! Credo però che la sinceritá sia un valore assoluto e fondamentale. Non direi nulla a mio marito se si trattasse di una volta sola e basta, ma se durasse da oramai un anno credo che non riuscirei a tenerlo nascosto per così tanto tempo. Alla fine comunque la decisione spetta a te. Io parlo solo dal mio punto di vista!

                    #18182

                    @innamorata78 wrote:

                    @roberta9661 wrote:

                    Infatti hai detto bene,quando entrano i sentimenti tutto diventa davvero difficile,ma a meno che tu non sia una persona superficiale e leggera ,con il passar del tempo è inevitabile e ci si trova coinvolti in un vortice dal quale non sai più come uscirne |boh| |boh|

                    e se da una relazione extraconiugale arriva un figlio? e lui dopo averti dimostrato che avrebbe dato la vita x te, torna dalla moglie e dal figlio, dicendoti questo è un figlio biogolico? che si fa?

                    Bé questa sarebbe davvero una situazione gravosa,ma siamo nel 2012 e una donna al giorno d’oggi se non vuole avere un figlio non lo ha!! e poi a meno che non si abbia a che fare con un “Diabolic” o con un individuo con patologie particolari,un uomo é piuttosto semplice e prevedibile e una donna capisce da prima con chi ha a che fare,voglio dire;se ha per le mani un cretino se ne accorge prima di farsi mettere in cinta non credi?Almeno questo è il mio parere |caccia|

                    #18183

                    @roberta9661 wrote:

                    @innamorata78 wrote:

                    @roberta9661 wrote:

                    Infatti hai detto bene,quando entrano i sentimenti tutto diventa davvero difficile,ma a meno che tu non sia una persona superficiale e leggera ,con il passar del tempo è inevitabile e ci si trova coinvolti in un vortice dal quale non sai più come uscirne |boh| |boh|

                    e se da una relazione extraconiugale arriva un figlio? e lui dopo averti dimostrato che avrebbe dato la vita x te, torna dalla moglie e dal figlio, dicendoti questo è un figlio biogolico? che si fa?

                    Bé questa sarebbe davvero una situazione gravosa,ma siamo nel 2012 e una donna al giorno d’oggi se non vuole avere un figlio non lo ha!! e poi a meno che non si abbia a che fare con un “Diabolic” o con un individuo con patologie particolari,un uomo é piuttosto semplice e prevedibile e una donna capisce da prima con chi ha a che fare,voglio dire;se ha per le mani un cretino se ne accorge prima di farsi mettere in cinta non credi?Almeno questo è il mio parere |caccia|

                    brava siamo nel 2012, io sono rimasta incinta con tutto il cerotto anticoncezionale…. cosa avrei dovuto fare? ABORTIRE? x salvaguardare una facciata di una famiglia esistente? no mi dispiace io tengo questo figlio, ho amato e amo quest’uomo, ma ciò non toglie che tengo mio figlio anche senza la sua volontà… Le cose si fanno in due e entrambi sapevamo che poteva succedere, pultroppo nel 2012 esistono troppi maschi e pochi uomini, e soprattutto la cosa più grave è che esistono donne che pur di salvaguardare la facciata famigliare credono a mille bugie e continuano a rendere forti questi piccoli maschietti, che non sono degni neanche di essere chiamati papà

                    #18184

                    Per l’amor di Dio,assolutamente non ti volevo dire che avresti dovuto “abortire”anzi,la scrivo tra virgolette perchè già solo la parola mi fa rabbrividire,io sono la prima ad avere una storia molto difficile e complicata e sarei proprio l’ultima persona che giudica qualcuno,non ne avrei proprio alcun diritto!!ma è per questo che ribadisco una cosa che spesso dico,che è facile parlare di sincerità,ma quando ti accorgi che è proprio quella a ritorcertisi contro alla prima discussione e a renderti la vita un inferno,con il tempo impari ,inizi ad omettere per evitare litigi inutili e poi…tutto il resto vien da sé …; in ogni storia bisognerebbe esserci per poter giudicare e ancor meglio capire e trovarcisi coinvolti per sapere come si reagirebbe.Non sai quanto ti do ragione quando dici che esistono troppi maschi e pochi UOMINI,ma molto spesso,quei pochi UOMINI sposano delle FEMMINE che pensano (o vorrebbero)essere maschi!!! |vomit|

                    #18185

                    @roberta9661 wrote:

                    Per l’amor di Dio,assolutamente non ti volevo dire che avresti dovuto “abortire”anzi,la scrivo tra virgolette perchè già solo la parola mi fa rabbrividire,io sono la prima ad avere una storia molto difficile e complicata e sarei proprio l’ultima persona che giudica qualcuno,non ne avrei proprio alcun diritto!!ma è per questo che ribadisco una cosa che spesso dico,che è facile parlare di sincerità,ma quando ti accorgi che è proprio quella a ritorcertisi contro alla prima discussione e a renderti la vita un inferno,con il tempo impari ,inizi ad omettere per evitare litigi inutili e poi…tutto il resto vien da sé …; in ogni storia bisognerebbe esserci per poter giudicare e ancor meglio capire e trovarcisi coinvolti per sapere come si reagirebbe.Non sai quanto ti do ragione quando dici che esistono troppi maschi e pochi UOMINI,ma molto spesso,quei pochi UOMINI sposano delle FEMMINE che pensano (o vorrebbero)essere maschi!!! |vomit|

                    Scusa l’alterazione ma credimi ciò rabbia da vendere, non conosco la tua storia, ma penso che al peggio non ce mai fine… “spero non sia drastica come la mia”… piacere Monica

                    #18186

                    @innamorata78 wrote:

                    @roberta9661 wrote:

                    Per l’amor di Dio,assolutamente non ti volevo dire che avresti dovuto “abortire”anzi,la scrivo tra virgolette perchè già solo la parola mi fa rabbrividire,io sono la prima ad avere una storia molto difficile e complicata e sarei proprio l’ultima persona che giudica qualcuno,non ne avrei proprio alcun diritto!!ma è per questo che ribadisco una cosa che spesso dico,che è facile parlare di sincerità,ma quando ti accorgi che è proprio quella a ritorcertisi contro alla prima discussione e a renderti la vita un inferno,con il tempo impari ,inizi ad omettere per evitare litigi inutili e poi…tutto il resto vien da sé …; in ogni storia bisognerebbe esserci per poter giudicare e ancor meglio capire e trovarcisi coinvolti per sapere come si reagirebbe.Non sai quanto ti do ragione quando dici che esistono troppi maschi e pochi UOMINI,ma molto spesso,quei pochi UOMINI sposano delle FEMMINE che pensano (o vorrebbero)essere maschi!!! |vomit|

                    Scusa l’alterazione ma credimi ciò rabbia da vendere, non conosco la tua storia, ma penso che al peggio non ce mai fine… “spero non sia drastica come la mia”… piacere Monica

                    Tranquilla Monica in quanto a rabbia sto parecchio bene anch’io,ma ti voglio dire una cosa,per chiudere tutte le mie disavventure,la news di questi giorni è che ho scoperto di avere un carcinoma,questa è l’ultima sberla che la vita mi ha voluto dare,la mia vita è come un telo,che spesso si lacera e io faccio sempre di tutto per rattopparlo,ma ogni volta che finisco di metterci una pezza,si forma un altro buco ancora più grande e ci sono momenti in cui mi chiedo”ma tutto questo avrà mai fine”?! |preocc| Se ti fa piacere scrivimi privatamente e ricorda che l’importante non è non cadere mai,ma riuscire a rialzarsi dopo ogni caduta |he-he|

                    #18187

                    Solo un consiglio : non rompere il matrimonio. Non far soffrire nessuno.

                    By Arianna
                    http://www.sogniefortuna.beepworld.it

                    #18188

                    Ciao,a tutti,sono nuovissima di questo forum…
                    Io sono sposata e da qualche mese ho iniziato una relazione con un uomo sposato e molto più grande di me (io 33, lui 56).
                    Con lui sto benissimo, abbiamo un sacco di cose in comune,l’unico neo,la sua estrema razionalità che a volte fa capolino e lo fa stare talmente male che decide di chiudere con me… In quasi 5 mesi,l’ha già fatto 4 volte e per tutte le volte, dopo poche ore si è pentito dicendo che appena annusa la mia perdita gli manca la voglia di vivere…
                    Ormai, però,la paura di queste sue crisi, mi ossessiona, ogni volta che per qualche ora non lo sento,mi assale il terrore di un nuovo “addio”..
                    secondo voi, cosa devo fare per evitare di stare così male? Io non voglio perderlo,ma francamente ho perso un pochino di quella spontaneità che mi contraddistingue… Si accettano consigli…. grazie

                    #18189

                    @donnadacquadolce
                    ma tra tutti gli uomini che ci sono a questo mondo proprio uno sposato ti dovevi andare a trovare?
                    L’unico vantaggio è che, vista l’età dell’amante, probabilmente, se ha figli, hanno un’età in cui possono sopportare meglio lo stress di una separazione. Se fossero ancora bambini o adolescenti, te la senti di causare tanto dolore e traumi, che probabilmente si ripercuoteranno per tutta la vita?
                    In ogni caso, a meno che non ci sia la volontà di lasciarsi da parte dei coniugi, questa scelta causerà dolore ad una persona che non se lo merita.
                    C’è già abbastanza dolore in questo mondo e non parlo solo del nostro mondo occidentale, ricco ed egoista. Siamo più di 7 miliardi su questa terra e a malapena il 10% vive in condizioni simili alle nostre, basando il proprio benessere sullo sfruttamento degli altri. Tutto questo dolore è frutto dell’egoismo dei nostri tempi, dove ci viene insegnato che la felicità è solo individuale e prescinde dagli altri. L’amore quello vero, quello che presuppone l’accettazione di tutto l’universo e dei suoi occupanti, è stato sostituito dalla bramosia di possesso.
                    La propria felicità non viene ricercata dentro di noi, nella realizzazione del se, che non può avvenire a discapito degli altri, ma nel ricercare il possesso e la prevaricazione. Non si riconosce negli altri un uguale a se stessi, ma un mezzo per raggiungere i propri fini.
                    La nostra società materialista conclude la ricerca del proprio io nel soddisfacimento delle nostre pulsioni qui e subito. E noi in questo mondo artificiale, creato per tenerci soggiogati, ci cadiamo continuamente, salvo accorgerci, che abbiamo sbagliato e subito consumiamo un’altra relazione, sbarazzandoci della vecchia con maggior facilità di come ci libereremmo di una scarpa usata.
                    Questa frenesia al consumo è funzionale al mantenimento di questa situazione di sfruttamento, in cui, la continua ricerca del superfluo ci preclude di vedere che noi siamo immersi in una “matrice”, che ci svuota di tutte le nostre energie e ci usa per perseguire i propri fini, che non sono coincidenti con la nostra felicità.
                    Ti consiglio di leggere “I quattro accordi” di Don Miguel Ruiz, un libricino veloce e ben fatto, che forse può esserti d’aiuto nel cercare di ritrovare te stessa e la tua libertà.
                    ciao, ti auguro una vita felice e piena di amore.

                    #18190

                    fai bene…e ti consiglio anche una cosa…. Abbigliamento SEXY per DISCO e PARTY – Specialprezzi.com .. dai un’occhiata uip …. http://www.specialprezzi.com/department/33/Sexy-abbigliamento-ed-accessori.html?a_aid=50ae9a120d200&a_bid=5a40a62b

                    #18191

                    @z80 wrote:

                    Ciao Francesca,
                    da marito tradito ti posso dire che se gli dici che vai a letto con un altro non credo che, nel caso volessi ritornare indietro, le cose ritorneranno come prima.
                    Innanzitutto non gli devi dire nulla se non sei sicura al 1000%.
                    Per essere sicura devi porti e risponderti a qualche semplice domanda.
                    Sto vivendo un’esperienza analoga io sono sposato con figli e anche lei.

                    1°) Perchè quel ‘verme’ del tuo collega non ti dice di lasciare la famiglia e di prenderti l’impegno di iniziare una vita con lui?
                    Io sono disposto a fare il grande passo (attendo lei)

                    2°) Se con tuo marito le cose non vanno, hai provato a chiederti il perchè?
                    Con lei 12 ore di lavoro sono ore di felicità per entrambi, col marito è solo noia .. p.s. io sono un marito ma noi uomini siamo dei grandi C… in tutti i sensi.

                    3°) Hai provato a risolvere i problemi con tuo marito?
                    Quali problemi quelli che sembrano non esistano tipo sono un brav’uomo ma non faccio un c.. cara fai tu che sono stressato !!!

                    4°) Dato che l’erba del vicino è sempre più verde… Hai pensato come sarà la vita con il tuo amichetto rovina famiglie, quando gli stirerai e laverai le mutande?
                    Le mie mutende le lavo da solo, compreso il resto, povero te se tua moglia fa quello “adesso capisco perchè” da marito stiro, lavo, stendo e se il caso anche il resto.
                    O quando ritornerà a casa dal lavoro ed inizierà a rompere con le cose che gli sono successe con i colleghi?
                    Non parlo dei problemi al lavoro con lei.
                    Credi che sarà sempre lo stesso uomo di ora che si porta a letto la collega sposata che non lascia la famiglia per non far del male ai figli?
                    Io sono rimasto lo stesso la mia futura ex no.

                    5°) Con tuo marito hai costruito una famiglia, messo al mondo 2 figlie e preso un impegno, questa cosa secondo te vale meno che una scappatella con uno che vedi solo per il tempo di stare un po insieme?
                    L’impegno .. quale impegno … con te o con la tua/sua famiglia, vorrei ricordare che l’eventuale impegno è tra due persone innamorate non che vivono assieme per noia.

                    6°) Ne avrei ancora ma bastano queste di domande.. mi stanno già girando le scatole….
                    Caro mio rifletti … e forse avrai le tue risposte..
                    P.S. non sono un santo. esco con gli amici, ma voglio che anche lei si diverta con le amiche e sopratutto con me, sempre.

                    Non so ,vedi tu… io mia moglie non riesco più a vederla anche se mi ha detto ‘ti voglio bene, mi dispiace’… ma va.. ci potevi pensare prima, qualsiasi fosse stato il problema, invece di andartene a letto con un altro me ne potevi parlare, io c’ero e ci sono stato anche dopo aver saputo del suo tradimento, ma a tutto c’è un limite…
                    Risultato? un bimbo piccolo che non dorme la notte perchè o non c’è mamma o non c’è papà a letto con lui…
                    Caro mio invece io da piccolo non vedevo l’ora che i miei divorziassero al più presto, perchè ne viste di cotte e di crude. Quindi gli impegni se puoi prendili, altrimenti ognuno deve assumersi le proprie responsabilità e prendere la sua strada. Tutto è relativo, vita compresa.

                    #18192

                    mi sono letta questa discussione e volevo sapere come sono andate a finire le storie di tanti/e di voi…spero con tutto il cuore che la ragazza con il carcinoma stia bene, alla fine ci lamentiamo di cose talmente assurde se paragonate alla salute..ma mi interessa sapere come stanno procedendo queste relazioni, questi modi subdoli di farsi del male in primo luogo a se stessi. Perché si, facciamo del male all’altra persone, ma per chi ha una coscienza il dolore che si fa a se stessi é allo stesso modo lancinante. Prima che mi piovano critiche addosso: si, sono convinta che anche chi tradisce possa avere una coscienza e possa soffrire sinceramente. Io personalmente non tradisco, mi é successo solo una volta e ora sono a pezzi, cerco una via d’uscita perché il mio rapporto “ufficiale” é entrato tutto in una volta in crisi, da parte mia, perché il mio compagno è la persona più premurosa e innamorata che possa esistere.

                    #21002
                    z80

                      Guarda cosa ho trovato dopo anni, questo bel forum!!!
                      Vi faccio il resoconto per chi ancora leggerà…
                      Separazione? siiii, tutti dovrebbero farlo, all’inizio stai male, ti sembra che sia successo chissà cosa, ma poi, piano piano ti accorgi che è la cosa migliore.
                      Un cosiglio? assimilate la cosa, rifletteteci sopra e poi vedrete che, mantenendo buoni rapporti naturalmente con le parti senza stupidi giochi di ripicca, soprattutto se ci sono figli di mezzo,
                      vivrete BE-NI-SSI-MO!!!! |hi|

                    Stai visualizzando 74 post - dal 1 a 74 (di 74 totali)
                    • Devi essere connesso per rispondere a questo topic.